Piano di protezione per le attività di allenamento dal 6.6.2020

(questo piano potrà subire delle variazioni per allinearsi alle disposizioni di protezione emanate dal Centro Sportivo di Tenero)

 

Situazione di partenza

A partire dal 6 giugno 2020 sono nuovamente consentiti gli allenamenti per tutte le discipline sportive, nel rispetto delle disposizioni di protezione specifiche delle società. Per le attività dove è richiesto un contatto fisico stretto prolungato, l’allenamento deve essere organizzato esclusivamente in gruppi fissi e tenendo una lista delle presenze ai fini della tracciabilità. Viene definito “stretto” un contatto prolungato (>15 minuti) o ripetuto, a una distanza di 2 metri e senza misure di protezione.

 

Nelle attività di allenamento devono essere rispettati i seguenti principi:

 

  1. Partecipazione agli allenamenti solo senza sintomi   

Chi presenta sintomi della malattia non può partecipare alle attività, ma rimane a casa e si mette in isolamento volontario, chiedendo indicazioni su come comportarsi al proprio medico di famiglia.

 

2. Mantenere la distanza

Durante gli spostamenti, all’entrata dell’impianto sportivo, durante le riunioni, dopo l’allenamento, al ritorno a casa e altre situazioni simili, deve ancora essere mantenuta la distanza di due metri e va evitata qualsiasi forma di contatto tradizionale (strette di mano, abbracci, ecc). Ogni partecipante deve avere a disposizione almeno 10 mq di spazio per allenarsi, il che significa che per ogni corsia della piscina possono nuotare un massimo di 8 adulti/adolescenti o 12 bambini, e al massimo 4 persone nella vasca tuffi.

 

3. Lavarsi bene le mani

Lavarsi bene le mani assume un ruolo fondamentale nell’igiene. Chi si lava accuratamente le mani con il sapone prima e dopo l’attività protegge se stesso e le persone circostanti.

 

4. Tenere una lista delle presenze

Contatti stretti fra le persone su richiesta delle autorità sanitarie devono essere ricostruibili per un periodo di 14 giorni. La società compila un elenco delle presenze per ogni sessione di allenamento. Per assicurare il contact tracing, l’istruttore o l’allenatore è responsabile della completezza e correttezza dell’elenco. Tale elenco va trasmesso alla persona responsabile del rispetto del piano coronavirus, come designato al punto 5.

 

5. Indicazione della persona responsabile del rispetto del piano coronavirus

Ogni società che prevede la ripresa dell’attività di allenamento deve designare una o più persone responsabili del rispetto del piano coronavirus. Questa persona ha la responsabilità di garantire il rispetto delle disposizioni in vigore. Nella nostra viene designato quale responsabile Claudio Soncini. In caso di domande potete contattarlo direttamente allo 079 682 94 04 oppure per mail csoncini@bluewin.ch.

 

6. Disposizioni particolari – spogliatoi, docce, WC

Gli spogliatoi e le docce non possono venir utilizzati. I partecipanti devono arrivare in piscina possibilmente già indossando il costume. A fine allenamento ci si cambia nelle immediate vicinanze della piscina con l’aiuto di un asciugamano e/o accappatoio. La doccia deve essere fatta a casa. I WC sono da utilizzare solo in caso di reale necessità.

Copyright HSD